ATTO DI TERRORE DURANTE IL MESE DI RAMADAN NELLA CAPITALE DELL’ALBANIA, TIRANA - FEDELI FERITI IN MOSCHEA DURANTE LA PREGHIERA - 19 aprile 2021 - jayyd news

ATTO DI TERRORE DURANTE IL MESE DI RAMADAN NELLA CAPITALE DELL’ALBANIA, TIRANA – FEDELI FERITI IN MOSCHEA DURANTE LA PREGHIERA – 19 aprile 2021

Dr. Ahmed Kalaja

Un fatto grave di terrore è accaduto oggi a Tirana-Albania, esattamente in questo mese sacro del Ramadan.
Oggi, durante orario di preghiera nella moschea Dine Hoxha di Tirana -albania, un uomo armato entrato in moschea mentre pregavano ha colpito i fedeli all’interno della moschea.
Non e bastato colpire solo i credenti ma uscendo di corsa anche le persone che erano al di fuori della moschea. E’ stato neutralizzato dagli stessi fedeli e arrestato dai servizi di polizia.
Ha anche accoltellato i cittadini che passavano per strada, dove uno di loro è rimasto ferito. Fortunatamente, i fedeli feriti sono fuori pericolo di vita .
Ancora non si sa il motivo di questo atto di terrore.

Grazie a Dio è stato arrestato.
“Ringrazio i credenti che hanno reagito positivamente alla situazione. Chiedo a Dio di guarire i nostri fratelli feriti.
Spero vivamente che non sia un atto terroristico, ma un uomo con handicap mentale che ha fatto una cosa del genere. Spero che con alcune ore di lavoro la moschea torni allo stato precedente.
“Possa l’Iddio Onnipotente avere pietà e pace di noi, allontanare da noi le persone che portano guai.” così si è espresso, commosso e in lacrime, l’imam della moschea di Tirana.

Dr.Ahmed Kalaja

l’autore Rudolf Nikolli, 34 anni qui sotto, entrando nella moschea Dine Hoxha, situata in via Kavaja, con un coltello ha colpito 6 credenti con un coltello mentre eseguivano l’atto di preghiera.

Noi musulmani siamo persone di pace.
In nessun caso, nella storia del nostro paese L’Albania, si e mai verificato un atto del genere, mai abbiamo violato la vita, i diritti o la libertà degli altri.
Siamo fiduciosi che la giustizia albanese avrà voce in capitolo sull’autore di questo atto macabro fatto.
Arben Dybeli corrispondente per i Balcani

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *