Sophie Petronin - Missionaria francese convertita all'Islam - jayyd news

Sophie Petronin – Missionaria francese convertita all’Islam

Ripreso e tradotto da Arben Dybeli

Macron, la pace sia su colui che segue la guida dell’Islam!  Ho saputo che  è rimasto stupito di come io, Sophie Petronin, una cattolica bianca francese, mi sono convertita all’Islam dopo 75 anni di cristianesimo e durante 4 anni di prigionia tra i musulmani.

Lascia che ti semplifichi le cose:

Signor Macron!  Sì, ero una schiava dei musulmani.  Tuttavia, non hanno mai abusato di me e tutto il loro rapporto con me era pieno di rispetto.  Mi hanno fornito cibo e bevande e persino, nonostante la mancanza di risorse, mi hanno dato un vantaggio su di loro, rispettando la mia privacy fino alla fine.  Nessuno mi ha mai esposto a molestie verbali o fisiche, né offeso la mia religione, né Gesù, né Maria, pace su di loro, come fai tu con il profeta Muhammad, pace e benedizioni su di lui.  Non mi hanno imposto l’Islam, ma ho visto che queste sono persone che si purificano con l’acqua, pregano Dio in cinque preghiere quotidiane e digiunano il mese di Ramadan.

Signor Macron!  Sì, i musulmani in Mali sono poveri, il loro paese è povero.  Non hanno la Torre Eiffel e non conoscono i nostri profumi francesi, ma sono più puri di noi, sia nei loro corpi che nei loro cuori.  Sì, non hanno auto di lusso e non vivono in alte torri, ma le loro ambizioni sono al di sopra delle nuvole e la loro fede è più forte delle montagne.

Signor Macron!  Hai mai sentito nella tua vita come recitano il Corano chiaramente, nelle loro preghiere, mattina e sera?  Quanto è bella la recitazione!  Anche se non capisci cosa stanno dicendo, il tuo cuore tremerà mentre li ascolti, mentre dicono le parole di Dio che hanno memorizzato!  Quando inconsciamente senti e realizzi che questo non è un linguaggio umano ma una melodia celeste che scende dal Paradiso, hai un desiderio sfrenato di conoscere il significato di ciò che stanno dicendo, mattina e sera, nei loro inni celesti!

Signor Macron!  Nella tua vita hai mai abbassato il viso per amore di Dio e fatto toccare il suolo con la fronte mentre sussurravi a Dio le tue preoccupazioni e Lo ringraziavi per le sue benedizioni come fanno loro?  Hai mai sentito la vicinanza di Dio a te e la tua vicinanza a Lui?

Signor Macron!  Le loro mogli sono nere come il carbone, ma i loro cuori sono bianchi come il latte.  Indossano abiti semplici, ma agli occhi della loro gente sono i più belli del mondo.  Non si mescolano con uomini stranieri, né si mescolano con loro, e non portano uomini stranieri nelle loro case, in assenza di coniugi.  Non si ubriacano, non giocano d’azzardo e non commettono fornicazione!

Signor Macron!  I musulmani credono in tutti i messaggeri di Dio, anche il messaggero di Dio Gesù che amano più di noi, così come sua madre Maria (Maryam) il cui nome ho dato per scontato per amore  e il loro grande rispetto per lei e il suo status.

Signor Macron!  Potreste chiedermi: “Come fanno ad amare Cristo più di noi?”  Ti risponderò: Sì, amano Cristo più di noi, perché il nostro paese ha versato il sangue di persone innocenti nel nome di Cristo, ha distrutto le loro terre e saccheggiato le loro ricchezze.  Ci appropriamo della ricchezza dei paesi musulmani e, in vari modi, imponiamo loro progetti commerciali non di sviluppo, diffondiamo disordini tra di loro e poi vendiamo loro armi per ucciderci a vicenda.  E poi, li trattiamo ancora come terroristi, anche se sono consapevoli che in realtà siamo noi terroristi, non loro!  Tuttavia, nonostante ciò, hanno portato me e altri ostaggi alla moralità di Cristo che abbiamo imparato nelle chiese, ma in realtà non la applichiamo!

Signor Macron!  Dopotutto … non volevo proclamare il mio Islam in Mali, per non dire che mi ero convertito all’Islam sotto la spada.  Ho deciso di proclamare il mio Islam quando ero sul suolo francese per trasmettere il messaggio dell’Islam a milioni di francesi ed europei;  allo stesso modo per la sua interezza cristiana e atea!

Signor Macron!  Questa religione, l’Islam contro cui stai combattendo, giorno e notte, mi ha scosso il cuore e mi ha riempito la mente.  Non sono tornata a vedere la Francia nel suo splendore e bellezza, più bella della povera e umile Montagna.  Inoltre, ho deciso di tornarci, ma dopo aver invitato la mia famiglia e i miei cari all’Islam, perché voglio che godano della dolcezza di ciò che ho vissuto adorando il vero Dio, il Misericordioso, oltre al quale non c’è  un altro dio, augurando la bontà di questo mondo e del prossimo mondo che ci aspetta.

Vi invito all’Islam, a questa grande religione che è stata il messaggio di tutti i messaggeri e profeti sin dai tempi di Adamo, attraverso Gesù Cristo e finendo con il campione di tutte le persone, il Profeta di tutta l’umanità, Muhammad, pace e le benedizioni  sia su di esso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *